“Sarò la tua Geisha”: il matrimonio Jappo

Get one of these. They are inexpensive and safe. Tattoos and hair treatments. Bangkok is popular for both.

Il matrimonio ispirato allo stile e alla cultura giapponese crea grande attrattiva nella donna occidentale odierna, un po’ per il cerimoniale perfetto e curato, un po’ per lo stile o semplicemente perchè si ama il Giappone. Forse si amano: il minimalismo, il sushi, il gusto, l’esteticagli usi e i costumi, le movenze delle danze nipponiche.

La donna che sceglie un tema del genere potrebbe voler sottintendere al suo sposo: “Sarò la tua Geisha.” Il che non significa “donna sottomessa al maschio prepotente”, bensì significa essere una donna talentuosa e virtuosa, raffinata, praticamente un’opera d’arte vivente che sa allietare il suo amato, sa essere affascinante ed erotica in maniera discreta e sottile e saprà come intrattenere gli ospiti al grande banchetto ozashiki della sua celebrazione nuziale.

about_6606035_history-japanese-fan-dance

La Geisha è un essere educato per dilettare il maschio tramite le arti. E’ educata per conseguire attitudini raffinate e artistiche quali la danza, il canto, la musica e per manifestare la sua sensualità con le tecniche seduttive più sottili e meno esplicite, mai volgari, nell’intento di lusingarlo e incoraggiarlo. Specializzata nell’intrattenimento, seduce l’uomo conoscendo le maniere più sofisticate, erotiche e cerebrali allo stesso tempo. Essere iniziate a questo mondo segreto e fragile non è semplice per le maiko, le aspiranti Geishe. Esse devono studiare e praticare.

url-32

Si conviene che la Geisha non incarni propriamente la figura della moglie, bensì della donna desiderata. Forse anche per questo ci sentiamo in qualche modo affascinate dalle sue attrattive che rasentano la perfezione e l’ideale. La sua virtuosità e i numerosi talenti ispirano la nostra immaginazione soprattutto nel campo sentimentale e amoroso.

Bella, brava, virtuosa e intelligente: un tempo le Geishe ricevevano e intrattenevano con le loro performance uomini abbienti e di alto rango, quindi essere non solo belle e brave ma anche informate e aggiornate sui più importanti fatti dell’economia, della politica, della storia costituiva requisito fondamentale. Il loro livello culturale doveva quindi essere elevato o all’altezza della situazione per poter sostenere un confronto d’idee e di opinioni con uomini d’affari e di mondo e talvolta per dare loro consiglio.

meditation-rest-rest-makes-mind-efficient

I loro vestiti rispecchiavano questa ricchezza interiore ed erano molto prestigiosi nei loro tessuti di seta ricamati e stampati. Le loro acconciature erano curatissime, i loro visi bianchi e il trucco perfetto.

7021780-geiko-and-sakura-3

Per saperne di più, ecco un estratto dalla sceneggiatura del film “Memorie di una Geisha”, regia di Rob Marshall, tratto dall’omonimo appassionante romanzo di Arthur Golden. Segue il dialogo di Chiyo Sakamoto, la maiko(Geisha apprendista) protagonista e Mameha sua iniziatrice alle arti della seduzione.

Mameha: “Dobbiamo trasformarti! Ciò per cui occorrono anni, devi impararlo in mesi.

(insegna Mameha) “Poniamo che io stia intrattenendo il barone… come moltissimi clienti è intrappolato in un matrimonio combinato, perciò nella casa da tè, quando ricerca la mia compagnia, lo ricompenso così : con un barlume del mio polso! Osservare questa schiva traccia di pelle nuda( vedi?)… gli procura piacere.

Quando stai per sederti, per un brevissimo momento, premi la gamba contro la sua… Sempre per caso! …. naturalmente…..”

Chiyo (sghignazza):hi hi hi….

(poi domanda)Mameha?! Una Geisha quando sceglie il suo danna?

Mameha:Ho paura che sia il contrario! ……Concentrati sugli studi, Chiyo. La musica, l’arte della conversazione, sono il modo più sicuro per attirare un danna….. In piedi! Non sdraiata! …..

Ricorda Mameha: “Noi Geishe non siamo cortigiane e non siamo mogli. Vendiamo la nostra abilità, non il nostro corpo. Creiamo un altro mondo… segreto! Un luogo solo di bellezza.

La parola Geisha significa artista. Ed essere Geisha significa essere valutata come un’opera d’arte in movimento. Non puoi considerarti una vera Geisha finchè non riuscirai a fermare un uomo per la strada con un solo sguardo!”

117138388669

Immaginiamoci una sposa ispirata alla Gheisha, sarà l’artista del suo matrimonio? Può darsi! Suonerà uno strumento a corda? Canterà? Ballerà? Improvviserà una cerimonia del tè assolutamente perfetta? Probabilmente no, ma impersonerà una donna artistica e raffinata.

L’alta moda propone vesti e look ispirati a questo sofisticato stile in una versione occidentale semplificando con dettagli che richiamino i tradizionali abiti bianchi nuziali nipponici, gli shiromoku, o gli abiti kimono tipici nelle sete più variopinte e ricche. L’importante è che la citazione non risulti troppo “carnevalesca” ed ostentata.

Bassani_Wedding_Japanese_Style

Importante è capire il limite tra riproduzione e interpretazione, senza esagerare. Ogni dettaglio andrà ponderato e dosato con stile.
east-meets-westAlcuni modelli sono il connubio perfetto dell’incontro tra tradizione occidentale e jappo. A volte basta un dettaglio a fare la differenza e anche in questo sta la ricercatezza.
UNIONE ARTIGIANI 0989

La forma, l’accessorio, l’acconciatura, il trucco, saranno espressione e reminiscenza di un’estetica sofisticata e ammaliante.

miquel-suay-sposa-2012-abito-1

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*